FAKE NEWS: Berlusconi si è venduto il Milan per riciclare i soldi delle tangenti di Putin…

Stasera mi diverto a raccontare una leggenda metropolitana che circola per le metropolitane di Milano che non ha nulla a che fare con lo startup show business. Una FAKE NEWS inventata di sana pianta. Del tutto priva di fondamento seppur assai ben congegnata.

Premetto che non sono un tifoso, non mi piace il calcio e sono stato allo stadio per la prima volta l’anno scorso per portarci mio figlio che è tifoso del Milan ed I biglietti me li ha omaggiati il mio amico e socio Jaap Kalma che del Milan è direttore Marketing o qualcosa del genere. E premetto anche che non è lui che mi ha raccontato questa favoletta nel il Notaio Ridella che ha gestito l’atto di cessione del Milan e presso il quale anche noi di Garanteasy ci appoggiamo. E’ una storiella che ho sentito raccontare in metropolitana da più persone.

Ciò che si dice in giro per la Metro di Milano è che il buon Silvio, quando era nostro Capo del Governo Italiano, si fosse accordato con Putin riguardo una piccola, ma proprio piccola tangente sulle forniture di Gas all’Italia e che i soldi di tale, infinitesima, tangente si siano accumulati negli anni in qualche paradiso fiscale. Pare circa 300, 400 milioni di euro. Soldi che Il buon Silvio avrebbe magari usato per le sue spesucce personali se non fosse che il tentativo di scalata da parte di Bollarè ha costretto i Berlusca tutti (compresi amici e conoscenti) a dar fondo alle casse non più tanto piene (dopo la sentenza Mondadori) per acquistare le quote delle Fininvest e difenderne il controllo. Centinaia di Milioni di euro che rischiavano di non bastare nemmeno e che mettevano il gruppo nell’impossibilità di coprire le perdite del Milan.

la storiella racconta anche che il Silvio, non potendo dichiarare al fisco il proprio gruzzoletto e passare del tutto inosservato (soprattutto dalle parti della Procura di Milano dove ancora lavora una simpatica signora con i capelli dal colore assai accesso), abbia fatto tesoro dei consigli del suo amico Giulio e abbia fatto uso di un fondo quotato o qualcosa del genere per ripulire i soldi che puzzavano troppo di gas. Insomma un veicolo in cui migliaia di presunti investitori fanno finta di investire restando però tutti anonimi ma di fatto rimettendo in circolo soldi di dubbia provenienza. Questa parte della storia non l’ho capita bene ma tanto non importa che sia precisa essendo anche questa una sotto-fake news.

Risultato dell’operazione soldi puliti in un fondo quotato quindi assolutamente pulito; ma a chi far fare la parte del compratore senza destare sospetti? Ad un magnate russo (che poi il Milan se lo sarebbe pure tenuto)? Ad un arabo (Gheddafi purtroppo per Silvio non si è fatto vivo)? Un turco (Non è aria da quelle parti)? UN CINESE!!! Un Cinese come Li era proprio perfetto. Chi ci capisce nulla di cosa succeda in Cina? Di come facciano i soldi da quelle parti? Si fa pure fatica a distinguerli uno dall’altro figuriamoci a risalire a come sono diventati ricchi.

Trovato il finto ricco cinese a cui affidare il fondo spesa, il Berlusca ha fatto in modo che il Milan fosse venduto a condizioni talmente assurde da giustificare l’inevitabile fallimento del Cinese stesso a vantaggio dei veri acquirenti del Milan (amici suoi anche quelli). I quali, avendo prestato dei soldi al Cinese con in garanzia tutte le azioni del Milan stanno solo aspettando che la farsa si concluda per appropiarsene a meno della metà del prezzo pagato dal Cinese.

Secondo questa INCREDIBILE fake news il Berlusca si sarebbe intascato effettivamente 300M dalla vendita del Milan ed i restanti 450M se li sarebbe semplicemente ripuliti.

BUUUU BALLLLEEEE!!! SONO TUTTE BALLEEE

La cosa incredibile di questa Fake News Milanese è che se la sono bevuta quelli del NY Times ed ci hanno scritto un pezzo in cui pensano di aver smascherato il bluff del Cinese. Sono andati veramente a cercare in Cina le sue Miniere e non le hanno trovate. Ma io mi chiedo? PErchè non pensano alle Fake News di casa loro sti rompi coglioni?  Proprio loro che si sono visti eleggere sotto il naso un presidente FAKE come Trump vengono a mettere in dubbio l’integrità del nostro Belusca? Ma come si permettono di  pensare che in Italia quelli del calcio non siano persone serie? Ho sentito dire che pensano pure che non sappiamo nemmeno più giocare a calcio e che presto la nostra serie A si giocherà nei loro stadi. Ma dove vivono sti giornalisti? Sulla luna? Secondo me si sono presi un colpo di sole facendo una gita in Silicon Valley altrimenti non si spiegherebbe sta loro stronzata.

Notte e viva INTER…

venduto ai cinesi pure quello?

NOOO ma dai?

Un’altra fake news?

Basta, vado a dormire, sono tutte uguali ste fake news sul calcio.

 

 

 

andrea@elestici.com

S-blogger a tempo perso e imprenditore a tempo non retribuito.

You may also like...