A testa china

Io ho sempre camminato a testa china e, infatti, ho spesso travato per terra oggetti smarriti anche preziosi. Da quando uso lo smartphone questa mia abitudine è pure peggiorata e mi sono spesso ritrovato in mezzo ad una strada trafficata senza accorgermi se non all’urlo di un motociclista o il clackson di un automobilista. L’estate scorsa, però, mi è capitato di osservare il mio cellulare con la fotocamera attivata e improvvisamente mi sono reso conto che stava inquadrando i miei piedi con uno sfondo meraviglioso: quello delle panche del tram 1 di Milano. Da allora ogni volta che il mio sguardo nota i miei piedi su un pavimento degno di nota lo fotografo esattamente come lo vedo: Chino sui miei piedi. Quasi tutti i giorni faccio foto di questo tipo perché il mondo, la terra, l’italia in particolare, è piena di meraviglie anche tra le cose che stanno sotto i nostri piedi esattamente dove i cani cagano, gente sputa, altri buttano le cicche delle sigarette. Ovunque c’è bellezza, basta chinarsi ad ammirarla.  Da QUI accedi alla gallery completa in continuo aggiornamento mentre a seguire una piccola selezione delle meraviglie che ho scoperto guardandomi i piedi.

andrea@elestici.com

S-blogger a tempo perso e imprenditore a tempo non retribuito.

You may also like...

Lascia un commento